Daviz Beer Birrificio Ristopub

Viaggiatori gourmet , eccomi per un’altra recensione.Settimana scorsa ci siamo recati per una pausa pranzo al Daviz Beer fabbrica della birra e Pub a Peschiera del Garda.

Il locale si trova sulla statale su strada di passaggio, l ambiente nuovo non di grandi dimensioni, è arredato come le maggior birrerie di nuova concezione, spicca dalle vetrate retro bancone del bar, la fabbrica della birra, ordinata e lucida.

Ci accomodiamo e forse per dimenticanza, l ambiente è molto freddo, chiediamo di poter accendere il riscaldamento con positivo riscontro, in pochi minuti è possibile togliersi il giubbino ed iniziare a scegliere cosa degustare.

Il menu è ricco

Si trova, dalle bruschette, ai primi piatti, hamburger , insalatone.

Io scelgo lo stinco che adoro

Viene servito con una deliziosa salsa senapata, peccato che il cuoco avesse fretta e l interno dello stinco fosse ancora a temperatura bassa. Un 15 minuti in più è sarebbe stato perfetto come le patate dal sapore gustoso ben calde e morbide.

Simone sceglie l hamburger

Bello pieno di ingredienti, sopratutto il bacon croccante particolare non da poco, le patatine cotte a puntino .

Dimenticavo come antipasto abbiamo ordinato un mix di fritti

La salsina golosa, il fritto nulla di eccezionale, è il solito che si può fare anche a casa, olive, verdura, cipolle, è fiori di zucca.

Nota positiva una eccezionale birra artigianale, davvero buona

La waizen è mia🍺🍺😊

e Simone che preferisce le birre amare , ha scelto una IPA.

Che dire qualche errorino perdonabile, quindi torneremo e ve lo consigliamo

Alla prossima recensione

lappetitovienmangiando.it

Bar Rio 58

Questo caldo ottobre ci permette ancora di poter passeggiare ed uscire e quindi una colazione fuori casa era il nostro obiettivo di oggi.

La scelta è ricaduta su questo bar nuovo e siamo a Rivoltella paese del lago di Garda, vicino la vecchia chiesa del porto.

Il locale ha un bel platetico esterno mentre all suo interno pochi tavoli , i colori sono tenui e il bancone luminoso mette in mostra la vasta scelta di brioches fresche.

La colazione italiana molto molto buona, le brioches hanno un bel impasto profumato è morbido, quello che io adoro e sono di pasticceria non un pronto forno.

La colazione Americana è da rivedere, purtroppo i Pan cake erano stati cucinati su una piastra forse usata per Hamburger perché ha trasferito il sapore di carne e grasso, che peccato anche perché la porzione è generosa. Lo sciroppo d’acero era molto liquido ed insapore.

Le uova all’ occhio di bue avevano il bacon troppo spesso è questo ha fatto perdere il classico cruncy che dovrebbe avere. eh sì purtroppo siamo un po’pretenziosi e puntiglioso. 🤷‍♀️

La scelta di tè che io amo è ottima. Viene portata una bellissima scatolina dove poter scegliere a seconda del proprio gusto, ed il prezzo onesto rispetto a qualsiasi altro bar.

Personale molto gentile e accogliente. È possibile gustare anche piatti per pausa pranzo e aperitivi.

alla prossima recensione.

lappetitovienmangiando.it

Agriturismo Dalia e Fagioli

Oggi vi racconto la nostra esperienza al rinomato Agriturismo Dalia e Fagioli. Questo locale raffinato aveva partecipato alla puntata riservata al lago di Garda di quattro ristoranti con Borgese, dove per altro vinse .Ci troviamo precisamente a Manerba

L interno del locale è accuratamente arredato, e la proprietaria molto attenta e preparata ci accoglie e segue per tutto il nostro pranzo con il suo staff di ottimi camerieri.

La scelta del menù è difficile, perché le proposte sono tutte talmente buone che sceglierne una piuttosto che l altra è un ardua impresa.

Fatta la scelta Dell’antipasto, tonno di coniglio con giardiniera è salsa tonnata. Meraviglioso!

Viene portato in un barattolo

Dopo di che, il cameriere lo chiude è lo agita e lo vuota poi nel piatto ed è pronto da gustare

Bene ora tocca la scelta del primo, voglio assaggiare i fusilli di grano arso con spuma di carbonara, diciamo che mi è stato letteralmente rubato da Elisabetta, perché se né innamorata tanto da lucidare il piatto con una degna scarpetta.

I secondi per me polipo alla piastra su letto di zucca e carciofi saltati, piatto perfetto.

Mentre Simone & Elisabetta hanno scelto le costine fondenti

Il dolce una mono porzione di torta delle rose su uno specchio di crema all’ arancia penso fosse sifonata vista la leggerezza e spumosità. Una bontà!

Cosa dire , pienamente soddisfatta di quanto mangiato, sapori pieni e bilanciati, torneremo sicuramente e ve lo consigliamo caldamente.

alla prossima recensione😊😊

lappetitovienmangiando.it

Mad bread Peschiera del Garda

Eccoci nuovamente per una recensione. Chi ci segue da tempo sa che siamo dei viaggiatori gourmet, oggi vi porto a conoscere questo locale.

Ci troviamo sulla sponda veronese del mio amato lago di Garda, affamati ci dirigiamo al Mad Bread, sono le 9 il locale è vuoto, ci accomodiamo, scatto le prime foto del interno molto carino, essenziale , in linea con gli arredamenti di nuova concezione.

La cameriera purtroppo è sola per contrattempo e può al momento portarci solo qualcosa del menù proposto, ma non importa.

Scegliamo uova e bacon, che purtroppo sono molto secchi, la cottura è andata oltre.

Io scelgo Pancake con frutta, buoni e una brioches salata, imbottita tristemente con una sola fetta di cotto.🤔 . Amo le farciture ricche, mancava sicuramente anche solo della verdura , avrebbe arricchito anche solo visivamente.

Il mio the biologico era particolarmente amaro, forse la tipologia che mi è stata portata, non l ho scelta personalmente.Ma sono pronta ad assaggiare sempre tutto.

Le brioches vuote hanno un costo base di euro 1.20 e vengono farcite con un aggiunta di 0.50 centesimi, troppo esagerato il costo totale.

Il crocque madame eseguito con delle mancanze rispetto la ricetta originale.🙄

Eravamo partiti con aspettative ma non sono state soddisfatte a pieno.

Voto 10 alla gentilezza e cortesia dello staff, ma migliorei alcuni aspetti.. Se passate andate comunque a fare un giretto.

lappetitovienmangiando.it 😊😊

Osteria Al Buttighet Di Rovato

Amici Amici cari, con un bellissimo coupon di Groupon abbiamo testato questa osteria a Rovato In Franciacorta.

Entrando ci accoglie il padrone di casa , un signore distinto , il classico oste di un tempo.Molto cordiale ci fa accomodare.

Il nostro menù prevede un antipasto di salumi e del Carpaccio

Tutto meritevole , salumi molto buoni e giardiniera croccante di sicura produzione casalinga.

Passiamo al pezzo forte. Il Tomhawk

Sapete cos è? si? no? È un taglio molto particolare e saporito della lombata anteriore superiore proveniente dall’Australia è un incrocio fra il black angus e il wagyu giapponese.

La forma di questa gigante bistecca col suo osso, prende il nome dall’ arma di difesa dei nativi americani contro i coloni bianchi.

Il sapore è indescrivibile, molto saporito è tenero, ha un evidente zona di grasso e prima della cottura si presenta con una bella marezzatura questo favorisce la morbidezza.

Come primo assaggio ne siamo rimasti molto entusiasti e torneremo sicuramente in questo localino.

Alla prossima recensione .

Lappetitovienmangiando.it

Ristorante La barchetta da Sandro

Amici vi scrivo questa recensione direttamente dal sulcis, zona che ci ospita per le nostre vacanze.

Siamo a porto pino ed oggi visto il menù poco accattivante del villaggio, decidiamo di uscire per degustare del pesce locale.

Questo periodo come menzionato dai pescatori locali è dedicato al polipo, che per altro adoro!

Usciamo dal villaggio e proprio difronte si trova questo ristorante molto molto spartano, la barchetta da Sandro. Il proprietario ha una pescheria nel paese vicino e questo è il suo piccolo localino.

Partiamo con il menù scritto su una lavagna di plastica.😃😃😃

Cosa si mangia? qualche antipasto , qualche primo e secondo. dolce non c è perché non è riuscito a farlo!😁😁

Come antipasto prendo ovviamente il polipo ma il calamaro ripieno tentava parecchio.

Simone prende un primo particolare, uno spaghetto al anemone di mare. Nessuno di noi l aveva mai assaggiato. Sapore non invasivo ma ricco.

Per i secondi andiamo su un classico fritto misto che loro tuffano nella semola prima di friggere.

Io mi oriento sul calamaro grigliato.

Conto più che onesto tenendo presente la freschezza della materia prima..

Semmai doveste recarvi nella Sardegna del sud , segnate nella vostra agenda food questa piccola locanda.

Lappetitovienmangiando.it

Fourghetti Ristorante Bologna

Il nostro viaggio enogastronomico nei ristoranti importanti ci ha portato quest’oggi a Bologna ed esattamente da Bruno Barbieri al ristorante fourghetti.

L ‘ingresso molto minimal, pochi elementi ben disposti .

La porta in entrata viene aperta da un cameriere non è di libero accesso, ci accoglie una giovane ragazza probabilmente la responsabile di sala, molto cordiale con la sua divisa un po’ da caffè anni 50 americano.

L’atmosfera a primo impatto è di un arredamento un po’ zen , anche il bagno ha delle porte intarsiate molto belle e particolari.. Piccolo parentesi, mi aspettavo nella zona lavandino, la crema mani che ormai trovo in varie fragranze , in tutti questi splendidi ristoranti invece No! non era presente.Sono una donna e come tale mi piacciono queste chicche sfiziose.

Il tavolo nero, non mi ha colpito particolarmente se non il porta posata.

Le portate di pesce che ho scelto erano ben eseguite.

Antipasto Calamaro su schiacciata di patate e una maionese capperi e acciughe.

buonissimo e molto saporito

Primo piatto freddo, tagliolini con astice selvaggio e verdure croccanti.

Freddo è stato una piacevole scoperta, fresco e delicato

Secondo piatto, spiedino di polipo e parmigiana di melanzane.

Ottimo

Le portate di carne di Simone

Antipasto tartare con caviale

Primo piatto tortellini bolognesi con fonduta di parmigiano

Secondo piatto , filetto frollato 60 giorni su piadina e scarola saltata, e salsa bernese

Non abbiamo preso il dolce questa volta.

Il servizio è stato veloce e preciso in un oretta abbiamo pranzato.

Lo consiglio perché ? i piatti sono ben eseguiti, le porzioni giuste come giusto il,suo prezzo.

Alla prossima recensione😋😋

lappetitovienmangiando.it

Agriturismo Da Bebo

Buongiorno a tutti voi, oggi parleremo

di agriturismo, il connubio fra la campagna e la ristorazione.

Dove ci troviamo oggi? a Montichiari , paese del Bresciano, precisamente da bebo. Abbiamo voluto provare questa location su consiglio e chiamando per prenotare all’ultimo , ci accoglie una voce femminile molto amichevole, che ci aspetterà al nostro arrivo.

Giungiamo al parcheggio e siamo su tre lati circondati da campi, come giusto che sia, ci incamminiamo verso l ingresso, percorrendo un patio esterno molto curato.

Entriamo, ci fanno accomodare, nella sala principale, dove risulta strano ad agosto con una temperatura esterna di 35 gradi, vedere tanto legno ed arredi che ricordano , una baita in montagna, con magari un camino acceso. I tavoli sono davvero belli, molto spaziosi, con un bel tovagliato colorato.

La proposta Dell’Agriturismo è varia, piatti rustici, pasta ripiena della tradizione, secondi di carne, maialino.

La cosa che balza all’occhio è la gentilezza e la cura delle padrone di casa, si nota l’ amore con cui fanno il loro lavoro.

Come antipasto ci portano un piattino fosse patatine, forse buccie di patate fritte😋😋.

Decidiamo di prendere un antipasto in due, proprio per gola.

Passiamo ai secondi, ben cucinati e porzioni gentili.

la mia grigliata.

e la tagliata di Simone.

Con due contorni.

I dolci discreti.

Che dire amici, noi ci siamo trovati bene, sicuramente vista la proposta è più indicato nella stagione invernale.

Alla prossima recensione.🤗🤗

lappetitovienmangiando.it

Pizzeria Sorbillo Milano

Anche oggi condividiamo con voi , questa esperienza programmata da un mesetto in abbinata alla mostra di Harry Potter, ovvero un test alla pizzeria di Sorbillo, per chi non lo conosce è considerato il più famoso pizzaiolo d’Italia, e noi non potevamo mancare.

La pizzeria durante la settimana non consiglia la prenotazione, essendo nel pieno centro , i parcheggi scarseggiano quindi un po’ di pazienza nella ricerca, ma nulla è impossibile.

L’esterno è semplice, la foto nostra il lato destro del locale, davanti ha qualche tavolino per poter mangiare ma abbiamo preferito la sala interna pensando di rimanere più freschi ma non è stato così,forse la giornata troppo calda o la scarsa areazione. Poco importa, leggiamo il menù, le proposte non sono molte ma ben scelte, frittata di pasta, fiori di zucca ripieni, polipetti alla Luciana, pizze dalla margherita classica ad altre versioni ripiene e non, primi piatti, dolci.

Il fiore di zucca ripieno fritto l ha fatta da padrone come antipasto, pastella leggera, interno di ricotta e mozzarella con un tocco di pepe, mmm che succulento.

Lei, la pizza, abbiamo scelto una Margherita, il bordo non è il classico cornicione alto della pizza napoletana, ma i sapori sono quelli!

L’impasto risulta leggero e non appesantisce, il pomodoro è dolce come il fior di latte, e il filo d’olio a crudo completa perfettamente il connubio degli ingredienti.

Elisabetta si è avventurata con i paccheri al ragù ma non quello bolognese che tutti conosciamo, è una sorta di spezzatino bianco con un bel trito di cipolla e carote.

Qualche lato negativo devo segnalarlo, il personale poco accogliente un po’freddo , forse perché da un locale napoletano ci si aspetta molto forse troppo in fatto di calore e ospitalità, peccato!

Altro punto negativo, non chiedete il caffè, perché con risposta secca vi dicono che non lo fanno! Ma come, il caffè no? chissà come mai , essendo Napoli patria del buon caffè!

Anche per il babbà, sono uscita con la voglia perché sprovvisti, ai ai ai!

Amici se siete a passeggio per le vie di Milano fermatevi per un test anche voi a fateci sapere.

a presto

lappetitovienmangiando.it

Grassa Gallina Osteria Enoteca Libreria S.Giovanni In Persiceto

La gita domenicale ci ha portato a San Giovanni in Persiceto caratteristico borgo Bolognese.

Il ristorante provato quest’oggi è la Grassa Gallina Osterie Enoteca e Libreria. Locale graziosissimo con piatti tipici del territorio Emiliano con anche piatti di pesce.

Abbiamo preso un antipasto composto da un crosotone di pane con un patè di Faggiano cotto a bassa temperatura con vino e spezie ed una concassè di pomodoro. Molto gustoso ma delicato allo stesso tempo. Da provare assolutamente

Come primo ci siamo “sacrificati” con i tortellini fatti a mano in brodo di cappone (probabilmente si gusteranno meglio a dicembre che a Giugno con 30°C ma ne è valsa la pena). Sfoglia tirata a mano e grossi come un mignolo come vuole la tradizione cotti nel brodo di cappone. Le parole non possono rendere giustizia alla bontà del piatto.

 

N.B. IN EMILIA IL TORTELLINO NON E’ UN PIATTO E’ UNA DIVINITA’. BASTA RICORDARE CHE A POCHI CHILOMETRI DA LI GLI HANNO FATTO UNA STATUA.

 

Di dolce una crema fritta con fragole all’aceto balsamico.. Buonissimo il contrasto tra l’acido dell’aceto ed il dolce delle fragole e della crema.Carina l’idea di proporre la carta dei dolci all’interno dei libri

 

I proprietari deliziosi e cordiali come vuole la tradizione emiliana… Posto consigliatissimo

 

Ristorante Il Lusso Della Semplicità.

Come da consuetudine per gli eventi di famiglia , compleanni , anniversari preferiamo regalarci un momento particolare , in un ristorante importante. Ecco fatto, per il mio compleanno ( Cecilia), abbiamo scelto , il ristorante di Alessandro Borghese dal nome Il Lusso Della Semplicità , ed è proprio quello che si va ad assaporare, gusti ed abbinamenti che ricordano le tavole di famiglia, con un tocco in più ,dato dalla tecnica di uno chef.

Vi racconto il locale.

Si trova a Milano zona city life , al primo piano di un edificio, entrando trovate un desk con una cordiale donna che vi chiede , nome della prenotazione e vi invita a salire al piano superiore.

Da qua si apre la sala principale, uno spazio rettangolare sui toni del verde.

La sensazione è di essere catapultati nei mitici anni 70. Anche il bancone del bar , ricorda i film del tempo , dove signori, sedevano con i loro drink.

La musica di sottofondo è proprio di quel tempo ed è quella che preferisco.

La cucina è a vista, lucida e ben ordinata.

La tavola molto minimal , senza tovagliato , con un porta posata e un tovagliolo, i camerieri ogni qualvolta si sporca il tavolo, accorrono con una bellissima paletta in acciaio ricamata e con garbo , puliscono il tutto. Davvero insolita come procedura ma molto bella da vedere.

Anche il bicchiere per l acqua è in stile vintage.

Parliamo del menù, viene proposto una degustazione a discrezione dello chef di sei portate, terra o mare a scelta del cliente ( 2 antipasti, 2 primi, 1 secondo, 1 dolce), mentre la carta propone 6/7 piatti per antipasti,primi, secondi e dolci.

Abbiamo scelto noi adulti di fare il menu degustazione mentre Elisabetta ha scelto un piatto di carne.

Vi mostro ora nell’ ordine la degustazione mare

baccalà mantecato , su letto di cipolla Tropea e cips di ceci, sublime

parmigiana di melanzane

morbida e dai sapori mediterranei, ottimo piatto

fusilli con ragù di piovra

delicato e gustoso

il secondo piatto erano dei gnocchetti al pesto su una tartare di gambero, mi spiace l abbiamo mangiato senza fotografare.

Il secondo, calamaro a mosaico con crema di Pirelli e cips del suo nero, e scarola.

Ora vi illustro il menu degustazione terra.

coniglio porchettato con mela

morbido , succoso è saporito

Il secondo antipasto comune a quello di pesce , parmigiana di melanzane, mentre , il primo piatto

tagliatelle al salmì di lepre e liquirizia

Simone è rimasto piacevolmente stupito ed ha gradito molto.

il secondo primo era così composto purtroppo come per il menu di pesce , abbiamo scordato di scattare la foto.

tortellini di carne con crema di Zola

passiamo al secondo , anch’esso molto gradito da Simone.

Guancia di manzo brasata , su polenta e burro.

Il dolce comune ad entrambe è stata una piacevole scoperta, l associazione del dolce al salato era così composto base mousse di cioccolato bianco, insalata di finocchio condita con sale, pepe, olio, arance e un sorbetto sempre di arancia rossa.

Questo invece il piatto di Elisabetta.

sublime la carne.

mentre questo il suo tiramisù

Che dire il personale molto accogliente , tutto molto famigliare

solo un piccolo appunto sulle tempistiche , forse troppo lunghe, per il resto è stata una piacevole occasione.

Per terminare una capatina al bagno , dove come in ogni ristorante importante si trova, sapone mani e crema mani dalla profumazione , inebriante.

Accessoriato anche per i più piccini con fasciatoio e WC a misura.

Borghese a pensato a tutto anche un simpatico kit per colorare ed intrattenere i bambini.

Per ultima cosa il conto con un simpatico cartoncino per votare.

La nostra visita è conclusa, sperando di avervi trasmesso un po’del nostro viaggio enogastronomico e di curiosità, vi aspetto al prossimo ristorante.

lappetitovienmangiando

Pasticceria Knam

Ogni qualvolta ci si trova ad andare a Milano, una piccola tappa da knam, è d’obbligo . Chi non conosce questo pasticcere, ormai famoso anche in televisione, ospite di moltissime trasmissioni ed eventi. Lo scorso anno ho potuto assistere durante il golosItalia , ad una delle sue dimostrazioni di pasticceria con assaggi, ed ascoltare preziosi consigli.

Il suo negozio offre, entrando sulla destra il banco con le praline, dai gusti più classici , ai più particolari, spiegati poi in un libricino che viene dato al momento di ritirare le scatoline alla cassa.

Sulla sinistra invece si trova il banco delle torte, dove noi abbiamo preso la famosa tre cioccolati, ogni volta cambiamo tipologia per poterle piano piano assaggiare tutte.

Tutto è minuziosamente sistemato ed ordinato .

Se vi capiterà mai di essere in zona, fate una capatina e per gli amanti del cioccolato è una vera goduria .

Torta Delle Rose Di Malpaga

Questa mattina ci siamo diretti verso questa famosa Forneria, conosciuta in tutta la provincia per la sua famosa torta delle rose.

La bottega è in una frazione di Calvisano, dove il tempo sembra essersi fermato. La signora che si occupa della produzione è veramente gentile, abbiamo atteso che sfornasse il dolce , passeggiando fra la fiera agricola che oggi fatalità era allestita .

Alle 12.06 abbiamo fatto incartare il dolce , ancora caldo, emanava un profumo di burro e zucchero sciolto , facendoci crescere l’ acquolina.

Bene ora tocca procedere al test!

La forma irregolare denota che la produzione artigianale è presente , molto morbida e di colore giallo acceso. Il gusto è buono non c’è che dire! Ora dovremmo andare a fare qualche km a piedi per smaltire questa golosità.

Ristorante al Theatro

Oggi Pasquetta 2018, ci siamo recati nella splendida Venezia e per la pausa pranzo ci siamo fermati in questo ristorante vicino al teatro La Fenice.

Abbiamo mangiato una semplice pizza perché le tempistiche non consentiva grandi pranzi anche perché quando si visita una città d’arte , i tempi stringono. Vi mostro qualche fotografia del locale e del cibo mangiato

The Crown of India

Quest’oggi il nostro tour enogastronomico si è fermato a Manerba del Garda, per assaggiare la cucina indiana. Per noi era la prima volta che assaggiavamo queste tipologie di piatti, ricchi di spezie e profumi , di seguito vi lascio i piatti scelti dal menu.Salse (mango, yogurt e menta, tamarindo.), gamberi agrodolce speziati, pollo e agnello speziati, pollo fritto, fagottini di verdure piccanti, vari tipi di pane e il riso con cardamomo molto profumato.

Antico Borgo Castellaro Lagusello

Quest’oggi nonostante l’ incessante pioggia, ci siamo recati in questo piccolo Borgo dell’ alto Mantovano. Paesino caratteristico dove ospita il ristorante Antico Borgo, trattoria semplice con pochi posti a sedere. Il menu propone piatti tipici del territorio, salumi, mostarde, tortelli di zucca, trippa. l’ accoglienza e il servizio è stato veloce e cordiale, i piatti scelti tutti ben cucinati e saporiti, la tagliata di manzo davvero ottima ,era talmente tenera da sciogliersi, cotta a puntino è stata divorata da Elisabetta , la nostra bambina. Il ristorante gode di una bellissima vista su una dimora del 700. I prezzi più che onesti 9 euro i primi e 10 i secondi, consiglio questo location per una passeggiata ma anche per una sana mangiatina in compagnia. lappetitovienmangiando

Trattoria Marione Firenze

Trattoria tipica fiorentina a due passi dal duomo e da tutte le bellezze che questa città può offrire.

Il locale è pulito e arredato secondo i canoni delle trattorie di zona. Il menu è basato sui piatti della zona quindi zuppe,carni e quinto quarto. L’accoglienza è stata delle migliori con la simpatia che contraddistingue i fiorentini. Gli antipasti un piatto di salumi misti toscani e carciofi tagliati a crudo e grana, molto gustosi e saporiti che ben si accompagnavano con il titpico pane sciapo toscano.Come secondo piatto abbiamo scelto lampredotto (l’abomaso uno dei quattro stomaci del bovino) e peposo con cannellini(bocconcini di manzo al pepe e vino cotti per lungo tempo); tutti e due i piatti manco a volerlo ribadire carichi di gusto e sapore.Di certo non poteva mancare il dolce e per coronare il pranzo toscano si è scelto di assaggiare i cantucci con il vinsanto.

Una tappa obbligatoria per chi decide di visitare questa splendida città

Escondido Brescia

Ieri sera domenica 5 marzo, abbiamo ricevuto un invito per due chiacchiere informali fra amici al ristorante Escondido Brescia .. Il locale riprende l’ambientazione messicana, la proposta di piatti spazia dalle insalate molto buone alle tipiche pietanze saporite e piccanti del Messico, anch’esse appetitose.
Il servizio come i prezzi sono buoni,il personale molto gentile e veloce .
Ci siamo divertiti a gustare una cucina diversa da quella italiana, il locale è storico in città ,ricordo di esserci stata circa 20 anni fa.. Se passate per la città , fermatevi ad assaggiare qualcosina!
l’appetitovienmangiando

Zanoni bottega & Cucina

Sabato ,aperitivo alla gastronomia Zanoni Bottega & Cucina in zona rivoltella ,il mio(Cecilia) paese d’ origine, siamo soliti andare in questo splendido locale,dove la cortesia e la qualità sono predominanti. L’ aperitivo è sempre ricco come mostrano le foto, pane e salumi freschi e altre stuzzicherie. Lo consiglio con piacere ogni qualvolta mi si chieda una location di questa tipologia e chi è stato ne è tornato entusiasta. Oltre aperitivo è possibile degustare direttamente dal banco i prodotti o come noi spesso facciamo, acquistare qualche prodotto di nicchia come il nostro amato pata negra, inoltre l’enoteca è sempre ben fornita di etichette come anche le birre artigianali.
Se andrete fatemi sapere la vostra impressione! Sicura di un riscontro positivo.
l’appetitovienmangiando.

Ristorante D’O

Q

uest’oggi ci siamo concessi una pausa pranzo esclusiva al d ‘o dello chef oldani . Abbiamo prenotato già a novembre , le liste di attesa sono lunghe. Viaggio sensoriale alla scoperta di gusti totalmente sconosciuti come l aglio nero, il caviale di limone , il finger lime e tanto altro ancora. Ristorante minimal molto molto curato, il tavolo senza tovagliato con sottopiatto e bicchiere in feltro. Il cucchiaio/forchetta molto particolare, come la nicchia nel tavolo e sotto la sedia molto comoda .. Raccontarvi i sapore non è possibile , questa esperienza è da provare almeno una volta nella vita! Ogni tanto un premio ci vuole è noi abbiamo scelto questo ristorante! Le foto riprendono il menu degustazione di 5 portate e il dolce con tre calici di vino in abbinata.
l’appetitovienmangiando