Loader

Spiedo bresciano

By : | 0 Comments | On : Gennaio 30, 2018 | Category : Le ricette

L'appetito vien mangiando

In questo blog non poteva mancare un pezzo della mia tradizione,ovvero lo spiedo bresciano ,essendo io originaria del lago di Garda. VI racconterò la storia di questo piatto prelibato. Solitamente è una tradizione che viene tramandata di famiglia in famiglia per varie generaoni, la ricetta varia in base alla zona che va della val Trompia, la val Sabbia, le colline tra il lago di Garda e quello di Iseo, con i rispettivi paesi quali Serle,Gussago,Ome,Botticino . Il piatto è costituito da pezzi chiamate “prese”di pollo,coppa,arrotolata”monbolini”,anatra,quaglia,costine,coniglio e in fine le patate che vanno posizionate ad inizio e alla fine dell’asta “ranfia”. I ricordi di bambina sono ancora vivi soprattutto durante le festività natalizie ci si ritrovava il 24 dicembre nel pomeriggio per spiedare ,nasce quind come piatto di convivialità,un metodo di preparazione lungo e scupoloso. Di buon’ora, la mattina seguente, si passa alla cottura vera e propria, che dura circa 5/6 ore , in forni rotanti ,alimentati a carbone ,la tradizione vuole che le braci siano fatte con lagna di olivo. Durante la cottura va irrorato con del buon burro di malga. Elemento pricipe per la buona riuscita è sicuramente l’aggiunta degli uccellini che conferiscono il suo particolare sapore e dall’abbondante salvia .Se vi ho incuriosito con questo racconto e se non l’avete mai assaggiato ,ora sarà d’obbligo!

The following two tabs change content below.
Share This Post!